Come creare un piano editoriale per i Social Network

A cura di Paola Vivian in Articoli

Preparare un piatto coi fiocchi non basta: e il resto della settimana, cosa c'è sul menu?

Allo stesso modo, non puoi accontentarti di aver scritto un bellissimo post per i tuoi Social Network, se per il resto del mese non hai nulla in programma.

UN POST NON BASTA: TI SERVE UN PIANO EDITORIALE!

Insomma, scrivere un post efficace non è sufficiente per rendere incisiva e davvero utile la tua presenza sui Social Network.

Hai sentito ripetere fino allo sfinimento che non serve a nulla avere un profilo social aziendale se poi non te ne prendi cura, popolandolo di contenuti. Sai bene che dovresti scrivere qualcosa con una certa regolarità, eppure ogni volta è la stessa storia: trascorri minuti (o addirittura ore!) davanti allo schermo, chiedendoti cosa scrivere stavolta. Cerchi qualcosa di originale, di divertente, che si distingua.

 

COERENZA E REGOLARITÀ

Il risultato dei tuoi sforzi è ogni volta diverso: qualche volta c'è l'ispirazione giusta, altre volte scrivi qualcosa di scollegato con il resto dei post prodotti finora, altre ancora rinunci per mancanza di tempo.

La situazione migliora notevolmente quando ci si avvale di un piano editoriale per i Social Network.

Perché sia fruttuosa, la presenza di qualsiasi attività commerciale sui social deve essere caratterizzata da coerenza e regolarità.

Non serve a nulla essere originali se il messaggio trasmesso è in contrasto con le caratteristiche dell'attività. Allo stesso modo, ogni sforzo è vano se i contenuti non vengono pubblicati regolarmente: un bellissimo post non serve a fare breccia nella memoria dei lettori, se viene pubblicato una volta ogni tre mesi...

DI COSA VUOI PARLARE NEI TUOI POST SUI SOCIAL?

Per prima cosa, individua gli argomenti di cui vuoi parlare al tuo pubblico.

In questa prima fase non è necessario soffermarsi sui dettagli, basta individuare le principali aree tematiche sulle quali hai intenzione di concentrarti. Queste aree saranno le colonne portanti del tuo piano editoriale.

Qualche esempio:

  • progetti attualmente in corso, in fase di sviluppo. Condividi le fasi di ideazione, creatività e progresso;

  • progetti finiti (e ben riusciti!). Rendi noti i successi e i risultati ottenuti;

  • scene di vita quotidiana. La routine di chi vive ogni giorno l'attività è motivo di curiosità: condividere qualche simpatico retroscena è un modo per favorire ingaggio ed interazione;

  • identità e posizionamento. Cosa vi rende unici? Non avere paura di sottolinearlo e ripeterlo;

  • prodotti e servizi di punta. Enfatizzare ciò che i clienti apprezzano di più è sempre una buona idea.

QUESTIONE DI PESO

Una volta individuate le aree sulle quali ti vuoi concentrare (quelle sopracitate sono degli spunti, fai un elenco di quelle che ti si addicono di più!), è importante attribuire ad ognuna il giusto peso. Il peso corrisponde alla quantità dei post dedicata ad uno specifico argomento.

Ad esempio, in un mese puoi pubblicare tre contenuti che parlano dei prodotti di punta e uno che riguarda i retroscena della vita del team.

 

PROGRAMMA I TUOI POST

Metti nero su bianco l'elenco dei post che hai intenzione di scrivere e spalmali nel corso delle settimane, avendo cura di alternare gli argomenti affrontati (insomma: crea il tuo piano editoriale!).

L'ideale è mantenere una media di 2-3 post a settimana. Una volta scelte le immagini da abbinare al testo [link articolo immagini per i social network], non ti resta che programmare! Esistono molti programmi che possono aiutarti nell'organizzare la pubblicazione di contenuti. Fra tutti, dai un'occhiata a Creator Studio: è ottimo sia per Facebook che per Instagram.

Questa attività ti fa risparmiare un sacco di tempo prezioso.

Puoi programmare i contenuti all'ora e nel giorno che preferisci, in modo da toglierti il pensiero e dedicarti ad altre incombenze...

almeno fino alla prossima programmazione! ;)

 

Vuoi saperne di più sulle tipologie di piano editoriale? Dai un'occhiata all'articolo "Il piano editoriale efficace per i Social Network delle PMI

La scrittura è uno strumento di vendita: vuoi migliorare la tua scrittura commerciale?

Matita è il primo Laboratorio di Scrittura Commerciale che ti insegna a scrivere per vendere con esercizi pratici.
 

Perché laboratorio?

Perchè la classe è piccola (massimo 6 partecipanti online). Se hai bisogno puoi avere l'aula tutta per te.

Perché in 2 ore e mezza si trattano argomenti teorici e si mettono subito in pratica grazie agli esercizi che saranno corretti al momento dai tutor. La modalità è Learning by Doing.
 

Matita aiuta chi scrive per vendere

Preventivi, presentazioni commerciali, e-mail, post sui Social Network: con Matita impari come affrontare i testi che ogni giorno ti trovi a scrivere per lavoro.

 

Scopri i laboratori di Matita

Altre letture che potrebbero interessarti

Recensioni

Posizionamento di brand: i concetti essenziali per comprendere e usare il "brand positioning"

Cosa significa posizionamento di brand? Come si posiziona un brand?

Se vuoi posizionare un brand nel mercato ci sono dei libri fondamentali che vanno assolutamente letti. Ecco i titoli e i motivi per cui sono indispensabili per ogni buon marketer!

Interviste

Esportare il Made in Italy in tutto il mondo, con passione

Cosa significa esportare un brand italiano in tutto il mondo? Ce lo spiega Giulia Bottazzo, Responsabile Marketing di Euganea Vasi.