Come un'azienda può usare le storie Instagram in modo efficace

A cura di Beatrice Barison

Da quando sono state inserite le storie tra le funzioni di Instagram il loro uso ha visibilmente aumentato il tempo di utilizzo dell'applicazione. Gli utenti guardano le storie per essere intrattenuti o perché sono interessati agli argomenti trattati e alcuni profili vivono su Instagram principalmente grazie all'uso delle storie.

Vista la loro immediatezza si può essere portati a pensare che siano poco importanti e che possano veicolare contenuti casuali e sporadici

Ma la vera forza nell'utilizzo delle storie sta nella costanza e nei messaggi veicolati.

Le storie infatti funzionano prima di tutto quando vengono guardate e secondo quando la community interagisce. Ci sono diversi modi per interagire con le storie, dalle impression, risposte a sondaggi e box domande, o l'invio di direct.

Tutte queste interazioni comunicano all'algoritmo di Instagram che le vostre storie sono interessanti

E questo vi avvantaggerà nell'ordine in cui mostra le vostre storie agli utenti. Anche un piccolo profilo (200/500 followers) può essere mostrato tra i primi della lista se ha una forte community e i suoi contenuti interessano molto i suoi followers.

Come fare quindi a creare contenuti coinvolgenti per la vostra community? Ci sono tipologie di storie che interessano più di altre.

Le storie parlate, in cui ci si mette in gioco in prima persona raccontando qualcosa di personale o un argomento di cui si è esperti, sono la tipologia di storie più efficaci per veicolare dei contenuti. Intervallate da qualche riassunto scritto possono essere perfette per raccontare un argomento o un aneddoto e, oltre a trasmettere un messaggio, possono aiutare a costruire una certa autorevolezza alla pagina e al suo proprietario. Una buona regola quando si fanno delle storie parlate è riassumerne il contenuto con un breve testo in basso. Questo oltre ad agevolare eventuali utenti con difficoltà uditive sarà anche utile a tutti gli utenti che visualizzeranno le vostre storie senza audio in luogo pubblico.

Comeusare invece le storie scritte?

Le storie solo scritte invece possono funzionare, anche con testi molto lunghi, solo se si ha una community veramente interessata all'argomento. Infatti leggere lunghi testi può richiedere del tempo e solo utenti con una buona motivazione seguiranno per intero il discorso.

Quiz e sondaggi per raccogliere interazioni

I quiz o i sondaggi sono invece un buon metodo per raccogliere interazioni. Sono poco impegnativi per gli utenti che li trovano divertenti e se fatti bene possono servirvi anche a conoscere un po' di più il vostro pubblico o a intervistarlo.

I box domande vanno introdotti

Anche i box domande possono servire a creare dell'interazione ma bisogna curarne il contesto. Un box domande posizionato senza una dovuta introduzione potrebbe non portare nessuna risposta, molto meglio invece proporlo solo dopo aver introdotto un tema o un argomento in modo che le persone abbiano il tempo di ragionare e capire cosa scrivervi.

Se un argomento ha avuto molto successo e ri-condivisioni ricordatevi di aggiungerlo poi alle vostre storie in evidenza

Per tutte le persone che se lo sono perso o che vogliono rivederlo. Per sapere poi quali altre storie mettere in evidenza leggi: Come usare le storie in evidenza sul tuo profilo Instagram 

Vuoi migliorare le tue pagine social? Prenota una consulenza gratuita!

Consulta uno dei nostri esperti e scopri le aree di miglioramento per i tuoi contenuti social

Prenota ora

Altre letture che potrebbero interessarti

Articoli

Come creare un piano editoriale per i Social Network

I trucchi del mestiere per dare forma al piano editoriale perfetto per i tuoi Social Network!

 

Interviste

Fotografie per il business: imparare a fare da soli si può!

Marco Rossato ci racconta il suo progetto che punta a rendere autonome le imprese nella realizzazione delle immagini per il loro business.