Scrivere una newsletter è facilissimo … se sai come farlo!

A cura di Paola Vivian

La newsletter è un'arma potente. Anzi, potentissima: puoi entrare nella casella della posta elettronica di tutti i tuoi clienti, comunicando loro i messaggi che ti stanno a cuore.

Ricorda, però, che sei un ospite.

Come puoi essere sicuro di essere accolto bene?

CHIEDI PERMESSO

Beh, anche se si tratta di una visita virtuale, abbi cura di seguire tutte le regole che la buona educazione impone alle visite che si svolgono di persona.

Innanzitutto, quindi, chiedi permesso.

Chi riceve le tue comunicazioni lo fa per scelta, e ne deve essere consapevole.

I tuoi clienti accettano di iscriversi alla tua newsletter – e quindi ti affidano volontariamente dei dati personali – perché si aspettano di ricevere in cambio dei contenuti di valore: non deluderli.

CHIEDITI PERCHÈ STAI INVIANDO LA TUA NEWSLETTER

Il rischio che la tua newsletter venga ignorata è molto alto. I fattori che influiscono sulla possibile non apertura sono molteplici: un oggetto troppo lungo, un titolo non accattivante, un messaggio che annoia e spinge all'abbandono della pagina dopo pochi secondi.

Insomma, è molto probabile fare qualche scelta sbagliata, che determinerà l'uscita del lettore dalla tua newsletter.

Evitare di commettere errori è più facile se prima di scrivere ti poni una semplice (apparentemente!) domanda: perché?

Perché sto inviando questa comunicazione ai miei clienti?

Se non hai un valido motivo per far loro visita, lascia stare!

COSA SCRIVERE IN UNA NEWSLETTER

Se invece hai un valido messaggio che vuoi far arrivare forte e chiaro ai tuoi clienti, è tempo di rimboccarsi le maniche e afferrare la penna. O la tastiera del tuo PC, sei sei anche solo un filo meno vecchio stile di me!

Innanzitutto è bene fare definire il tipo di comunicazione che si intende inviare ai propri clienti.

Vuoi invitarli ad un evento? Presentare un nuovo prodotto o servizio? Aggiornarli sulle ultime novità?

In ogni caso, definisci chiaramente cosa vuoi dire al tuo pubblico: non divagare.

Individuare in modo preciso di cosa parlerai è il primo passo per scrivere una newsletter efficace, perché ti suggerisce cosa inserire nell'oggetto dell'e-mail.

L'OGGETTO DELLA NEWSLETTER

Determina se la tua newsletter sarà aperta oppure cestinata senza pietà: l'oggetto. Spesso trascurato, è invece importante almeno quanto il titolo.

Deve essere estremamente sintetico, in modo che non venga troncato. Scrivi di cosa parlerai senza giri di parole, in modo che il lettore si faccia un'idea precisa di cosa contiene la comunicazione.

Inoltre, gli elementi che può contenere l'oggetto sono principalmente quattro: target (ad esempio i genitori, marca, beneficio, offerta.

Ricorda di inserire almeno due di questi elementi nell'oggetto.

In una newsletter l'oggetto è di primaria importanza, come se fosse il titolo (che non è necessariamente presente in comunicazioni di questo tipo).

IL FOGLIO BIANCO

Eccoci al cuore della tua comunicazione.

Panico da foglio bianco? Niente di più comune!

Definire cosa scrivere in una newsletter non è semplice, e non lo è nemmeno scegliere il modo per farlo. Qui [link] puoi trovare alcuni trucchi per affrontare il corpo del testo e scrivere il tuo messaggio in modo da catturare l'attenzione del pubblico.

ANCHE L'OCCHIO VUOLE LA SUA PARTE

Una newsletter che contiene un muro di testo scoraggia anche il lettore più appassionato.

Ricorda di scrivere paragrafi brevi e di distanziarli fra loro. Anche le frasi devono essere il più possibile brevi: in linea di massima, cerca di inserire un solo concetto in ogni frase.

Se possibile, inserisci delle immagini! L'efficacia del testo aumenta immediatamente.

BLOCCO E MATITA

Non ti resta che provare: a volte non c'è niente di più efficace dell'intramontabile accoppiata blocco e matita per fare chiarezza e iniziare a far fluire idee e parole.

Altre letture che potrebbero interessarti

Articoli

Aziende snelle, senza dieta

Interviste

Come si progetta un campionario tessuti ecosostenibile?